Marconi Teatro Festival dopo il grande successo...una nuova edizione?

Termina il Marconi Teatro Festival
Organizzatori soddisfatti e si pensa già alla seconda edizione

“La manifestazione più ricca di proposte culturali (oltre 60 spettacoli in 34 giorni) è giunta al termine.
Circa 7000 presenze e grande soddisfazione per gli organizzatori”

Cinque  settimane di programmazione, due palchi allestiti, uno interno al teatro e uno esterno,  oltre 180 artisti che hanno animato la prima parte dell’estate romana, il  Marconi Teatro Festival, il grande evento culturale che ha preso inizio il 4 luglio e che ha visto alternarsi, negli spazi del teatro diretto da Felice Della Corte, oltre 60 spettacoli, si ferma da domenica 6 agosto, col pensiero già proiettato verso una nuova edizione.
Un’operazione più che riuscita, che ha registrato circa 7000 presenze e il gradimento da parte del pubblico e degli addetti ai lavori.
Il Maestro Peppe Vessicchio, Pino Insegno, Paolo Triestino, Stefano Fresi, Toni Fornari, Claudio Boccaccini, Marco Morandi, Antonio Grosso, Cinzia Tani, Marco Cavallaro, Giuseppe Manfridi sono solo alcuni dei protagonisti di una delle manifestazioni più grandi della Capitale.
Ad organizzarla il direttore del Teatro Marconi, Felice Della Corte, che ha voluto al suo fianco Riccardo Bàrbera e, per la parte organizzativa, Ilaria Ceci e Davide Sacco.

“È stata una bellissima avventura” spiegano Della Corte e Bàrbera, “una grande kermesse riuscita grazie all’ottima proposta culturale, alla collaborazione delle compagnie, all’affiatamento della squadra del Marconi”.
Va sottolineato che il Marconi Teatro Festival è stato realizzato senza alcun sostegno finanziario.
“Non nascondo che è servito tanto coraggio” – spiega Felice Della Corte – “ dato che la manifestazione, tra le più complete quest’anno a livello di proposta culturale, non ha ottenuto alcun tipo di agevolazione economica. Con sacrificio, sforzo e determinazione, è andata bene”.

Per il direttore del teatro Marconi, però, non è tempo di riposo.
Il prossimo ottobre ripartirà la terza stagione teatrale e Felice della Corte, da tempo al lavoro per allestire il nuovo cartellone, è impegnato nella definizione degli ultimi dettagli. Nel frattempo, insieme ai compagni di avventura, già parla della seconda edizione del Marconi Teatro Festival.

Teatro Marconi
viale Guglielmo Marconi 698

Peppe Vessicchio autobiografia, tra musica e parole

Sta per giungere al termine la prima edizione del Marconi Teatro Festival e, dopo il successo di pubblico, la manifestazione fortemente voluta da Felice Della Corte e Riccardo Barbèera, non poteva non chiudere con un grande artista come il Maestro Peppe Vessicchio.
Alle 19.30 martedì 1 agosto si terrà la presentazione del libro “La musica fa crescere i pomodori”.
Nato dalle conversazioni con Angelo Carotenuto, è un saggio pop autobiografico ricco, profondo e divertente sul talento, sulla passione e la capacità di trasferirla, sulla cura, sugli effetti straordinari dell’armonia nelle nostre vite. “La musica non è solo stimolo cerebrale. La musica ha la capacità di entrare nel fondo di noi. Può̀ parlare alle nostre cellule e con una parte di noi che non conosciamo. E quando gli armonici si combinano in modo naturale, l’equilibrio delle loro attrazioni è pacifico e ci dà benessere” Spiega il Maestro “Musica armonico-naturale, io la definisco così. Se tutte le cose che ci circondano avessero questo equilibrio, questa propria formidabile individualità̀ all’interno di un insieme, ci troveremmo in una condizione ideale.”

Teatro Marconi
Viale Guglielmo Marconi 698

Le Marocchinate al Teatro Marconi

Dopo il successo della scorsa stagione Le Marocchinate arriva al Marconi Teatro Festival. Sul palco esterno di questa grande manifetazione Ariele Vincenti porta in scena il testo scritto a quattro mani con Simone Cristicchi diretto da Nicola Pistoia.

“Aspettavamo ji salvatori… so’ arrivati ji diavoli” .
Un’altra di quelle storie che se non sei di quelle parti non la conosci. Successa in una terra che se non hai parenti o amici, non ci vai. Siamo in un paese della Ciociaria e Angelino, pastore locale, ci racconta la semplice ma faticosa vita contadina della sua zona prima della guerra, sconvolta con l’arrivo delle truppe Marocchine, aggregate agli Alleati, ai quali viene affidato il compito di entrare nella rocciosa difesa tedesca. Ottemperano il loro compito,” le truppe di colore” come ricompensa ottengono il “diritto di preda” contro la popolazione civile. 50 Ore di carta bianca, 50 ore in cui fanno razzia di tutto quello che trovano: oro, case, vino, bestie, ma soprattutto donne.
Lo spettacolo ha lo scopo di rispolverare i gravi fatti della Ciociaria del ’44, per non dimenticare le migliaia di donne vittime di quelle violenze. Con l’obiettivo che le loro parole diventino le nostre parole, diventino la nostra storia.

Marconi Teatro Festival
dal 4 luglio al 6 agosto 2017
Teatro Marconi
viale Guglielmo Marconi 698 e
Le Marocchinate
di Simone Cristicchi e Ariele Vincenti
con Ariele Vincenti
regia Nicola Pistoia

Per sempre malgrado tutto. Pino Insegno al Teatro Marconi

Sarà al Teatro Marconi di Roma Pino Insegno e, con lui, tante risate e tanto divertimento. L’attore e doppiatore dal 21 febbraio insieme ad Alessia Navarro, salirà sul palco del teatro diretto da Felice della Corte con Per sempre Malgrado tutto. Lo spettacolo, scritto dai due attori e diretto da Alessandro Prete, sarà in scena fino al 26 febbraio. Cosa ci sarà? Tutto quello che avreste voluto sapere sulla vostra storia d'amore e non avete mai osato chiedere. Un atto unico di settanta minuti il tempo in cui il pubblico si rifletterà in questa coppia attraversando tutte le emozioni tipiche di una vita insieme.
“Il tutto potrebbe riassumersi come se fosse una ricetta gastronomica” spiega l'attore “la preparazione di questa pietanza, molto saporita e gustosa, che chiameremo AMORE IN AGRO DOLCE, avviene in più tempi: prima i protagonisti vengono cotti sul fuoco della Passione, per poi essere messi in forno con una spennellata di Odio, quanto basta per far raggiungere ai due una leggera crosticina croccante di Incomunicabilità.
La Coppia avvolta da una deliziosa pellicola dorata, risulta tenera e succosa e viene servita con un sughetto realizzato da porte sbattute in faccia, amalgamate da grosse quantità di sorrisi. Buon appetito e soprattutto buon divertimento!”


Per Sempre Malgrado tutto
di Pino Insegno e Alessia Navarro
Con Pino Insegno e Alessia Navarro
regia Alessandro Prete
aiuto regia Valentina Morgia
disegno luci Marco Laudando
tecnico del suono Tiziano Stampete
scenografia Sara Santucci
amministratore Antonio Cocciardi
foto Azzurra Primavera




Teatro Marconi
viale Guglielmo Marconi 698e
dal 21 al 26 febbraio
dal martedì al sabato ore 21.00
mercoledì e domenica ore 17.30
www.teatromarconi.it
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
tel 06 59.43.544

Buffone. Al Teatro Marconi

Sarà in scena dal 17 al 19 febbraio al Teatro Marconi la commedia scritta da Marco Passiglia e Sergio Viglianese. Si tratta di Buffone, diretta da Alessandro Barca. Sul palco del Teatro diretto da Felice Della Corte i due autori e Alessandro Mancini e Francesca Tommasoni.

Protagonisti Marco e Sergio amici da più di 20 anni. I due durante il liceo hanno messo in scena una commedia che ha reso la loro amicizia speciale. Senza dare seguito alla loro passione il destino li ha portati a lavorare insieme per 20 anni in una ditta di imballaggi.
Fino al giorno in cui Marco convince Sergio a lasciare il lavoro per realizzare finalmente il sogno di una vita: scrivere una commedia che li renda ricchi e famosi.
Mentre cercano l'idea, tra dubbi e incertezze, avranno a che fare con una vicina di casa fuori di testa e un impresario a dir poco bizzarro.
Saranno proprio loro a fargli venire l'idea giusta per completare l'opera
Ma quando ormai sembra fatta....

Una commedia molto divertente e a tratti romantica, che parla di sogni, di amicizia, di passioni e di inganni, e che vive tra immaginazione e realtà, salti temporali e colpi di scena.


BUFFONE
di Marco Passiglia e Sergio Viglianese
con Marco Passiglia, Sergio Viglianese, Alessandro Mancini E Francesca Tomassoni
regia Alessandro Barca
musiche Marco Passiglia
Teatro Marconi
viale Guglielmo Marconi 698e (parcheggio interno)
dal 17 al 19 febbraio 2017
Biglietto Intero 24.00 Ridotto 10.00
Ore 21.00 domenica ore 18.00
www.teatromarconi.it
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Sandra Milo in 100mq Teatro Marconi

Sarà in scena dal 2 al 12 febbraio al Teatro Marconi di Roma, per la regia di Siddhartha Prestinari la commedia 100m2 di Juan Carlos Rubio. Protagonista una strepitosa Sandra Milo con Giorgia Wurth ed Emiliano Reggente.
Nella trama si racconta quello che accade quando Carmen, ottantenne sveglia ed esuberante decide di vendere il suo appartamento in nuda proprietà alla giovane Sara, sobria responsabile e molto strutturata. Nella scelta apparentemente ordinaria, si riveleranno pieghe inattese, rapporti inaspettati e quello che sembra il triste accordo tra una persona sola e un’altra bisognosa e approfittatrice, diviene un incontro di anime. Carmen apparentemente felice nonostante i problemi al cuore, ama i suoi abiti appariscenti, sembra soddisfatta, Sara molto sicura di sé, non si sbilancia mai teme il rischio, ha quasi paura di divertirsi e lasciarsi andare. Nascerà tra le due un confronto che tra gag esilaranti, siparietti teneri e mutamenti di direzione, darà il via ad una trama corposa, ricca, piena di alternanze insospettabili.
100m2
di Juan Carlos Rubio
traduzione di Pino Tierno e Valentina Martino Ghiglia
con Sandra Milo, Giorgia Wurth, Emiliano Reggente
regia di Siddhartha Prestinari
disegno luci di Pietro Petronelli
scene di Mauro Paradiso
Teatro Marconi
viale Guglielmo Marconi 698e (parcheggio interno)
dal 2 al 12 febbraio
dal giovedì alla domenica
Biglietto Intero 20.00 Ridotto 14.00
Martedì, Giovedì, Venerdì e Sabato ore 21,00
Domenica ore 17,30
www.teatromarconi.it
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Articoli in Primo Piano

Chi Siamo

  • ORA, famigliare in edicola ogni quindici giorni, offre voce direttamente ai protagonisti della scena.
  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…