Written by  May 23, 2017 - 7302 Views

Gordon, il Web. La vita. La vittoria



Cosa c'è dietro le persone, cosa c'è dietro una passione. La volontà, e la delusione che ti potrebbe frenare, che invece in qualche modo ti spinge a continuare. Succede a tanti di ritrovarsi in un tunnel claustrofobico senza prospettive, succede a tanti giovani di confondersi in mezzo a un cumulo di indecisioni, avere paura dell'esplosione che pulsa dentro, la paura di ritrovarsi tra le macerie, e poi improvvisamente uno spiraglio si apre. Non è mai un caso, se uno spiraglio si apre, dietro c'è una persona che ha combattuto per farcela. Sembra facile raccontare le vittorie, eppure è difficile non considerare quanta fatica c'è alle spalle, e utile è, mostrare che se si vuole qualcosa fermamente, si può riuscire. Gordon oggi è una star del web di questo mondo in cui rinnovarsi è un obbligo e combattere è primario. Gordon al secolo Yuri Sterrore, si racconta e mostra una parte di sé che non verrebbe fuori tra le parodie dei suoi video da milioni di seguaci. Oltre il luccichio delle vittorie, la fatica e il buio che appartengono a tanti giovanissimi…oggi Gordon ce l’ha fatta, e in questi giorni raccoglie ancor di più i frutti di un lavoro determinato. Lo dimostra il recente premio ai Magna Grecia Awards, manifestazione giunta alla ventesima edizione, istituita per valorizzare uomini e donne distintisi per la diffusione di nuove forme culturali. Un premio considerevole, un momento emozionante per Gordon premiato per aver raggiunto un obiettivo importante grazie al suo modo di comunicare, un premio che è la vittoria del sogno quando i sogni sembravano spenti, la vittoria della vita, quando si passa per la sensazione della sconfitta. “Felice di essere riuscito a rendere felici i miei genitori” mi dice Gordon, e nella voce si riesce a sentire l’orgoglio di avercela fatta, di non essersi arreso quando in famiglia le cose zoppicavano, e la vita sembrava senza prospettive “Immagina per una madre cosa significhi vedere un figlio senza sogni”. Dal nulla un lampo, dal buio il flash, “da un’amica che lasciava una nota vocale…” ecco come nasceva “Le Ragazze prima di una serata” la visione di Gordon sulle donne, uno spaccato che nel web mancava, perché tra youtuber più o meno famosi il target si è sempre aggirato puntando verso i teenager, Gordon invece puntava “alle mie coetanee, ed è stata un’idea vincente. Ho comprato una parrucca ed è iniziato tutto così”. Parrucca, faccia tosta, un numero imprecisato di amiche da cui attingere per raccontare piccole e grandi verità, mai volgare, mai troppo sopra le righe Gordon piace e supera le barriere dell’età, piace oggi alle teen come alle donne che si rivedono nelle gag in cui lui è una donna come tante alle prese con le incombenze della vita, i rapporti con i maschi, la ceretta i vizi le manie le amiche…Milioni di viewers lo confermano. Gli abbiamo fatto qualche domanda sul premio e sul lavoro fino ad ora…

Gordon il premio è un grande riconoscimento….

E' il primo che ricevo per quello che faccio. Come ha detto l’organizzatore Fabio Salvatore, è un premio alla vita, un premio a chi alla propria vita con il proprio lavoro, è riuscito a darle un senso. Ringrazio chi lo ha istituito e chi ha creduto in me. Io ho scritto un libro che si chiama Il sogno che non avevo, sono stato un ragazzo senza sogni. Il web mi ha restituito quel sogno.

Perché eri un ragazzo senza sogni?

Non credevo in me stesso, non sapevo cosa fare. Un giorno dopo lunghi anni passati a subire le conseguenze di un vivere senza passione, ho sentito che era l'ora di prendere in mano la mia vita. Sono partito dall’unico luogo in cui nessuno può dirti cosa o come essere...

Non hai avuto paura?

Si tantissima. I primi sei mesi in cui ho iniziato a creare un personaggio senza sapere da che parte cominciare. Un salto nel vuoto. Ma sono queste le cose importanti. Credere in cose che sembrano impossibili.

Lo spunto per i tuoi video?

Faccio quello che fanno le ragazze. Seguo riviste e blog, ho una quantità infinita di amiche, da loro arrivano gli spunti anche se in verità ad oggi, tentano di smettere di confidarsi…

Qualcosa di diverso che ti ha dato tante soddisfazioni

La mia idea l'ho trovata dopo un anno di lavoro, guardavo i video ma pensavo perché dovrei condividerlo? E intanto sentivo che mancava qualcosa. Mi sono chiesto cosa manca sul web, mancavano i trend sulle ragazze della mia età. Ragazze più grandi rispetto allo standard degli youtuber. Oggi mi seguono anche le mie coetanee insieme a quelle più grandi, riesco a prendere anche loro, mi vedono come un’amica…

Come si intraprende una carriera come la tua?

Fare lo youtuber è difficile, ce ne sono tanti, sono i nuovi miti, i nuovi calciatori, oggi tutti sognano di fare gli youtuber, e pensano sia facile, ma non è così. Ho visto tanti iniziare e pochi avere la voglia di rinnovarsi, cercando di progredire in una carriera artistica in cui non puoi tenere lo stesso mood per troppo tempo. Come per ogni altra carriera artistica, (e in Italia definirsi artista fa storcere il naso ma io mi sento così) bisogna rinnovarsi, studiare, cercare di cambiare anche piccole cose. La mia parrucca oggi la affianco alla lavagnetta, è una piccola cosa, ma ha avuto il suo riscontro...

Nel tuo futuro?

Dedicherò un programma all’universo femminile, ci saranno due nuovi singoli, uno che vi farà ballare uno per farvi cantare, cercando di ricordarvi di non fare le sottone con i ragazzi…

Sei felice oggi?
Si molto, perché dopo tante difficoltà vedo i miei, felici per me. Vedo mia madre sorridere, anche se ci vediamo di meno perché sono in giro per i vari tour, lei sa che sono felice. Questo mi fa stare bene, questa è la vera vittoria
Tagged under
Effettua il Login per lasciare un commento

Articoli in Primo Piano

Chi Siamo

  • ORA, famigliare in edicola ogni quindici giorni, offre voce direttamente ai protagonisti della scena.
  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…