Written by  Apr 13, 2017 - 346 Views

Sentirsi a casa alla Conti Guest House Featured

Sentirsi a casa alla Conti Guest House

di Paola Pianzola ©fattidistorie.it

Siamo a Milano, la città del design e dell’imprenditoria, dinamica e multiculturale, ma anche un luogo che può svelare la sua anima accogliente e meno conosciuta a viaggiatori e turisti sempre più numerosi e attenti.

In un tranquillo quartiere residenziale a ridosso della centralissima Porta Venezia, costruito nei primi anni del ‘900 seguendo la concezione degli english village, una palazzina di tre piani si è trasformata in un elegante bed&breakfast. Conti Guest House, aperta a metà marzo, deve la sua immagine contemporanea eppure riagganciata a un passato rassicurante e ricco di storia, al progetto dell’architetto Nicola Gisonda, che ha curato la ristrutturazione nei minimi dettagli infondendo al risultato il calore domestico delle residenze meneghine più signorili e un raffinato respiro cosmopolita.

Un gioiello prezioso da vivere nella bella stagione è il piccolo déhor dove si può far colazione con calma al riparo di una siepe di camelie, ma se il tempo stringe si approfitta dell’early breakfast box, un servizio che permette anche a chi parte all’alba di iniziare la giornata nel modo migliore.

Sentirsi a proprio agio è essenziale se si soggiorna a Milano per lavoro o turismo - ricordano le proprietarie Marta Conti e Laura Ratti - ed è proprio questo che abbiamo voluto creare: una struttura di design, attuale e accogliente, dove gli ospiti possano trascorrere del tempo di qualità”.

Le camere, quattro matrimoniali e due singole, sono arredate con pezzi unici, disegnati su misura da Gisonda, che valorizzano l’artigianato dell’autentico Made in Italy. Materiali e finiture naturali, come legno, marmo, tessuti contribuiscono a creare un’atmosfera rilassante e confortevole, ideale per il relax dopo una giornata milanese.

 

 

More in this category: « Palermo Street Food Fest
Effettua il Login per lasciare un commento

Articoli in Primo Piano

Chi Siamo

  • ORA, famigliare in edicola ogni quindici giorni, offre voce direttamente ai protagonisti della scena.
  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…