Written by  Mar 22, 2017 - 230 Views

Nuovo singolo e nuovo tour per Antonio Maggio


Antonio Maggio è l’originalità, la scrittura fatta di ironia, profondità, ricerca e un pizzico di sentimento che non guasta mai. Amore Pop, nuovo singolo apripista per tutto quello che verrà in seguito compreso un tour, e un nuovo album che vedrà la luce prossimamente. Intanto ripercorrere gli anni all’indietro è quasi come rivedere vite artistiche ben distinte, ognuna con la propria forte identità. Antonio è giovanissimo quando partecipa al Festival di Castrocaro, la sua voce è troppo originale per passare inosservata e Infatti dopo la gavetta la strada è tutta in salita. Insieme agli Aram Quartet entra a fare parte della prima edizione di XFactor. Sarà un trionfo, un legame che durerà qualche anno, di emozioni ed esperienze per poi sciogliersi. E sarà ricominciare e ricominciare alla grande con Sanremo Giovani quel “Mi servirebbe sapere” del 2013 la grande esperienza che lui stesso ci ha raccontato insieme a un po’ del suo percorso…

Dimmi del tuo stile. Questo mescolare l’ironia, il sentimento…
Si l’ironia è la parte che il pubblico ha conosciuto e magari apprezzato nei due dischi precedenti. Il mio lato ironico esiste, sì ma io voglio andare oltre mostrando ogni angolatura, il lato mio più intimo. Nell’andare avanti crescendo ho sentito la necessita di raccontarmi in modo differente e “Amore Pop” è quasi l’antipasto di quello che sarà poi l’album…

Perché questo amore è Pop?
Sotto l’ottica della canzone il pop è inteso come un sentimento in controtendenza con quello che dovrebbe essere l’amore (“questo amore pop non ci fa stare bene “). Pop, come popolare, parola carina sottintende l’aggregazione ma in questo caso, sottolinea un amore troppo esposto quasi. La necessità è mettersi alla ricerca di qualcosa di diverso, più intimo. Mi piace raccontare in modo personale, cercando immagini. Lo stesso Odore delle parole che titola il tour…

Ti piace giocare con le parole. Una definizione per la tua scrittura?
Cerco di trovare immagini legate alle parole. Se dovessi cercare una definizione direi Pittoresca.
Prima e dopo le due esperienze della vita più grandi. XFactor, Sanremo…
Ogni esperienza è un pezzo che compone il mosaico di un percorso artistico. Prima di XFactor e gli Aram Quartet, ero un ragazzo che faceva la sua gavetta spinto dalla passione. Locali, prime band, poi è arrivata la parentesi del gruppo una parentesi di due anni densi e significativi, il primo approccio con la musica. Avevo vent’anni, il primo incontro con quello che ruotava intorno alla musica, l’industria musicale e tutto il resto. Dopo gli Aram ho ripreso la mia veste più autentica, in cui ho libero arbitrio sui ciò che faccio e scrivo. Considero infatti l’esordio, proprio quel Sanremo giovani. Ho vissuto quasi due vite artistiche in pochi anni così diverse tra loro. Vincere un talent come XFactor affermarmi poi con un diverso progetto …

Come vedi Sanremo oggi?
L’unico grande palcoscenico che ti dà la possibilità di mostrare al grande pubblico il tuo lavoro. E’ un riferimento per gli addetti ai lavori, oltre che qualcosa di importante per il pubblico. Ogni anno ce ne accorgiamo. Sono stato fortunato, la mia prima esperienza è culminata nella vittoria e sono una di quelle persone che ricorda un momento bello e vorrebbe riviverlo altre volte. Mi piacerebbe ritornarci per riprovare quelle emozioni.

Progetti futuri?

L’obiettivò è il nuovo disco. Sono contento di quello che ho scritto. Sono molto autocritico e nonostante ciò, mi ritengo soddisfatto. Non vedo l’ora di mostrarlo a chi mi conosce già e chi mi conoscerà. Poi c’è il tour che comincia ad aprile, ed è la mia necessità, portare al pubblico le canzoni dei due dischi precedenti, qualche inedito, unplugged, con un contatto vero con chi ti ascolta. Voce, pianoforte, chitarra sono la dimensione che dona la giusta dignità, sottolineano l’importanza della parola.
Contestualmente al tour è stata lanciata anche una campagna su Musicraiser dove si possono acquistare pacchetti esclusivi tra cui un vinile in edizione limitata e meet & greet pomeridiani durante le varie tappe.
Le tappe del tour sono elencate di seguito, e saranno arricchite di altri appuntamenti che verranno aggiunti poi:

07-04-2017   CASERTA - Rapsodia
09-04-2017   MILANO – Memo Music Club
23-04-2017 CASTIGLIONE COSENTINO (CS) – Teatro Il Piccolo
24-04-2017   SAN NICOLA ARCELLA (CS) - Palazzo del Principe Lanza
28-04-2017   BORGOMANERO (NO) - Big Bamboo
29-04-2017   AVELLINO – Black House Blues
04-05-2017   MORROVALLE (MC) – Arci Club Geleò
05-05-2017   CORENO AUSONIO (FR) – Freedom Club
09-05-2017   BOLOGNA - Bravo Caffè
10-05-2017   RAVENNA – Mariani Lifestyle
11-05-2017   LECCE – Officine Cantelmo
13-05-2017   BISCEGLIE (BA) – Partecipazione Premio Giovanni Paolo II
Effettua il Login per lasciare un commento

Articoli in Primo Piano

Chi Siamo

  • ORA, famigliare in edicola ogni quindici giorni, offre voce direttamente ai protagonisti della scena.
  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…