Diego Junior Diego Junior
Redazione Written by  Jul 10, 2017 - 81 Views

AfroNapoliUnited. Il colpaccio Diego Jr

Lo sport come aggregazione. Il calcio coesione, l'invito ad uno stare insieme oltre le appartenenze. E' da qui che parte e che si muove, per l'unione, per quella socialità, interscambio che fa crescere, da qui che nasce L’AfroNapoliUnited: “Un calcio al razzismo”, grida forte. Ci crede fortemente chi l'ha voluta, una squadra dilettantistica, con l'intento di "adoperare il principio, secondo il quale lo sport può e deve essere oltre una disciplina che allena il fisico, un veicolo di insegnamento di valori sociali". Il progetto nasce nell'ottobre del 2009 per iniziativa di Antonio Gargiulo e i senegalesi Sow Hamath, e Watt Samba Babaly, perché si facesse concreta quella convivenza che tanti a parole raccontano. Per combattere la discriminazione. Gli atleti provengono dal Senegal, Costa D'Avorio, Nigeria, Capo Verde, Niger, Tunisia, e vivono e si muovono tra le strade, i quartieri, i vicoli più popolari di quel centro storico cartolina di Napoli: Sanità, Materdei, Stella, Arenaccia. Tanti hanno imparato, altri stanno imparando ritmi, quotidianità, una lingua diversa, che significa crescere senza dimenticare la propria identità ma avvicinandosi ad una nuova accoglienza, ad un nuovo futuro. Ad oggi l’associazione ha realizzato due squadre di calcio, che partecipano a tornei amatoriali, cittadini e provinciali, raggruppando da circa 40 atleti. Quest'anno, per la prima volta, grazie ad una modifica relativa ai tesseramenti degli extracomunitari in FIGC, la squadra multietnica potrà disputare il campionato di Terza Categoria. E il colpo recente per la prossima stagione (2017/2918) è quello che porterà ancora più lustro, il centrocampista Maradona Diego Armando Junior. Il presidente Antonio Gargiulo, ne renderà il benvenuto questo lunedì 10 luglio presso il ristorante "Il Poggio" in via Poggioreale di Napoli. Appuntamento imperdibile per conoscere la bellezza di un progetto nuovo e forte, e sentire la voce di chi come Diego Junior insieme ai suoi compagni griderà alto il suo “no al razzismo” portando sul volto insieme alla sua storia, i tratti di un padre che la storia ha fatto, di un calcio emozionante e straordinario, irripetibile, non solo per Napoli.
Effettua il Login per lasciare un commento

Articoli in Primo Piano

Chi Siamo

  • ORA, famigliare in edicola ogni quindici giorni, offre voce direttamente ai protagonisti della scena.
  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…